martedì 1 aprile 2014

CO come COccodrilli




Achille, un piccolo coccodrillo, non vuol più mangiare né banane, né salsicce lunghe come un camion, né un’enorme, deliziosa torta al cioccolato. Tutto ciò che desidera mangiare è soltanto un bambino.

L’occasione si presenta sulla riva del fiume, dove una bambina imprudente sembra aspettare proprio lui.

Come incomincia:

“Ogni mattina, mamma Coccodrillo porta ad Achille delle ottime banane per la sua prima colazione e ogni mattina si meraviglia: -Come sei grande, figlio mio, come sei bello e che bei denti hai!
-E’ vero! – pensa Achille.
Una mattina, però, Achille si rifiuta di mangiare. Mamma Coccodrillo si preoccupa e insiste: -Sei sicuro? Non vuoi una dolce, gustosa banana?
-No grazie, mamma-, risponde Achille. –Oggi mangerei volentieri un bambino.

DONNIO S. – DE MONFREID D., Mangerei volentieri un bambino, Babalibri










Cosa faresti se, mentre sei seduto tranquillo a leggere una fiaba della buonanotte, un coccodrillo s’intrufolasse nel racconto per devastarlo? Chiuderesti il libro di schianto per rimetterlo subito sulla libreria? O saresti abbastanza coraggioso, come il Brutto Anatroccolo, per combatterlo?
Un albo illustrato interattivo, dove l'obiettivo è convincere il coccodrillo ad abbandonare le pagine. Scuoti il libro, agitalo, finche l'animale bucherà le pagine e se ne filerà via dalla quarta di copertina.

O’BYRNE N., Attenti al coccodrillo! Aprire con cura, Nord- Sud








E se avete voglia di incontrare altri coccodrilli, non vi resta che cercarli qui

http://www.apedario.blogspot.it/search/label/coccodrillo

In bocca al...coccodrillo! :)