mercoledì 29 aprile 2015

Giorgio, il drago geloso

La gelosia, si sa, è un sentimento da cui quasi nessuno è immune, tanto meno i bambini. Che bello, allora, mettersi nei panni di

Giorgio, il drago geloso


di Geoffrey de Pennart, Babalibri

soprattutto dopo aver conosciuto il responsabile delle sue sventure.


Maledetto il giorno in cui quel tonto ha varcato i confini del regno! Oggi, poi, la misura è davvero colma! La mia adorata principessa ha avuto la faccia tosta di chiedermi se posso portare lei e quel somaro del suo cavaliere innamorato a fare un giro! LEI E LUI! Preferisco morire che sentire quei due che si sbaciucchiano sulla mia schiena!

Beh, davvero non si può dire che Giorgio, il drago, sia contento dell'arrivo nel pacifico regno di Trallallà di un prode cavaliere. Sarà perché il cavaliere Giulio e la principessa Maria hanno deciso di sposarsi? Giorgio decide immediatamente di far fagotto e di rifarsi una vita, magari ricca di gloria e lustrini. Chissà, forse è un bene, perché nessuno sa cosa possa combinare un drago geloso.

Come incomincia:

Dall'altra parte delle montagne c'è un regno tranquillo, governato dalla principessa Maria. E c'è un vecchio drago, Giorgio, che veglia su di lei.
Fin dai tempi dei tempi, il drago Giorgio è stato al servizio della famiglia reale. Un bel giorno, però, sulla scena compare uno strano cavaliere. Si chiama Giulio. E con grande dispiacere del drago, il cavaliere e la principessa si innamorano.”

DE PENNART G., Giorgio, il drago geloso, Babalibri