venerdì 30 maggio 2014

Nel mio piccolo grande CUOre


Mi piacciono i cuori di questo libro: perché ognuno è racchiuso in uno appena un po’ più grande, perché si evidenziano tramite sottili cornicette colorate, e soprattutto perché non hanno una forma stereotipata. Sono proprio come i cuori che disegnano i bambini: da una parte un po’ più alti e dall’altra un po’ più bassi, da una parte un po’ più larghi e dall’altra un po’ più stretti: insomma, asimmetrici, imperfetti, proprio come noi.
Ci sono moltissimi libri ormai che parlano dei sentimenti dei bambini e che li aiutano a riconoscerli, a dar loro un nome. Associare ogni sentimento ad un cuore, e a un colore, rende il percorso dentro i sentimenti più immediato, più visibile, più facilmente riproducibile in una dimensione grafico-pittorica,  artistica, che permette al bambino di parlare di sé senza usare le parole.

Come incomincia:

“Oggi spalanco le porte del mio cuore per scoprire quel che si nasconde dentro.
Che confusione!
Ci sono lampi di gioia, lacrime di coccodrillo, momenti di pelle d’oca e perfino le note di qualche canzone.
Il mio cuore è un tesoro che cambia colore a seconda del mio umore.
Certe volte il mio cuore è un sole che abbaglia con il suo splendore.
Allora io divento dolce e gentile, e innamorata del mondo intero distribuisco baci a tutta la famiglia.”

WITEK – ROUSSEY, Nel mio piccolo grande cuore i sentimenti cambiano colore, Gallucci



Ho solo una piccola(grande) perplessità: la protagonista è una bambina. Che non sia un caso? Una bambina col vestitino a pois e un fiocchetto rosso in testa. Spero non sia perché quando si parla di cuore viene spontaneo pensare al genere femminile, come se solo le donne fossero autorizzate a parlare e manifestare liberamente i propri sentimenti.
A questo proposito, consiglio di cuore  la lettura di questo articolo e della relativa bibliografia…
Di seguito un elenco di parole con CU + vocale:

CUORE
CUOCO
CUOIO
SCUOLA
CUOCERE
INNOCUO
EVACUAZIONE
CIRCUITO
SCUOTERE
PERCUOTERE
RISCUOTERE
RINCUORARE