lunedì 18 maggio 2015

Sogni, tra poesie e disegni





L'omino dei sogni
Dalla finestra, tu non lo vedi,
entra un omino vestito di nero
che camminando in punta di piedi
salta sul letto, leggero leggero.

Ha nelle tasche nastri di stelle
polvere rosa dentro un ombrello
dietro le orecchie due campanelle
fantasie dolci sotto il cappello.

Quando nel sonno stai scivolando,
gli occhi si fanno sassi pesanti,
l'omino sul viso ti sta soffiando
polvere rosa, stelle filanti.

Ed ecco voli nel mondo incantato
pieno di suoni, luci, allegria
e mentre nel sonno sei sprofondato
l'omino dei sogni se ne va via.





La fata dei sogni

La fata dei sogni arriva piano piano
ti soffia in faccia un soffio leggero
poi ti sussurra lieve in un orecchio
una parola, un dolce pensiero.
Tu chiudi gli occhi, ti fai cullare
cominci a girare in un carosello
oltre le nuvole ti lasci portare
nel suo fatato dorato castello.






Un giorno ho sognato un fantasma che grazie a degli occhiali è diventato secchione.





Il sogno peggiore della mia vita 
Ero nel deserto e c'era un albero che parlava con una tivù in testa e mi ha dato un ghiacciolo e un maniaco dietro di me mi ha sparato.





I coccodrilli sotto il tappeto 
Nel mio sogno i coccodrilli erano affamati e volevano mangiarmi. Io avevo tanta paura e gridavo aiuto! Ma i coccodrilli muovevano il tappeto e io cadevo.





La fantasia dei vampiri 
Una mattina mi ero svegliata e ho sentito suonare il campanello ed erano quelli di Chica Vampiro e vivevamo insieme.





Quale sono io?
Ero teletrasportato in un mondo di draghi. Io ero un drago a cinque teste,
 mi sono chiesto: “Quale sarò io?”
Vedevo così tanti draghi: draghi palloncino, drago due code, drago umo, drago con il naso grande, io il drago a cinque teste. Sono restato lì per un po' di anni.





Il mondo perduto dei dinosauri
Quando mi trovai lì c'eran vulcani che stavano per sputare lava e mi aggrappai. Vicino a me c'era uno stegosauro e con il vento e la pioggia mi tenni forte a una liana.
Il vento era così forte che mi trascinò via, anzi, mi spazzò via.





Il ladro
Il ladro è entrato e mi ha rubato i gioielli.





L'incontro dei supereroi
Tutti i supereroi si incontrano a Central Park per parlare di distruggere i nemici.





L'acqua marina
Io e i miei amici giocavamo nel mare profondo e un giorno arrivò un pesce tutto nero e io ero l'unica che poteva sconfiggerlo, ma un giorno presi le forze e l'ho fatto diventare arcobaleno e divenne il pesciolino più gentile dell'acqua marina.





La squadra di calcio
Una volta ho sognato
di essere in una squadra
di calcio con giocatori
stranissimi un po' pellegrini
e molto birichini
fan male
non cadono giù dalle scale
io mi pento
non sono per niente contento.





Io e l'unicorno magico voliamo nel cielo e vediamo l'arcobaleno.





La rincorsa del drago distrugge tutta la città.
Mi ha rincorso per tutto il mondo, dopo abbiamo ammazzato il drago.





Lo spazio
Quando sono arrivata nello spazio ho visto le stelle, i pianeti, la luna, il sole e la terra in lontananza e ho vissuto sempre lì insieme agli alieni.





La casa con le mani
Quando stavo sognando è apparsa una casa con le mani e gli occhi e la bocca.





I vengers
Un gruppo di supereroi sconfiggono il male. Io sono il creatore di armi, cioè un coniglio che si trasforma in un mostro marino e i miei compagni, due in fenice e l'altro come me.





Il dribbling veronica
Un giocatore scatta e dribbla un avversario con una veronica.
Cos'è una veronica?
Una veronica è una giravolta sul pallone e l'avversario non capisce più dov'è il pallone.





La gara dei jet
Ha vinto Mattia.
Un ninja è vivo, l'altro gli si è staccata la testa e il corpo e le gambe.





I cavalli
Una volta stavo giocando e sono andato dietro una colonna e ho visto tantissimi cavalli, forse erano 200?





Un drago saluta
Un giorno nel mio sogno c'era un drago che mi voleva aiutare a scendere da un ponte.





Il mondo del niente
Io sono un supereroe e sconfiggo tutti, pure il mostro e vinco sempre contro tutti e c'è un signore strano e io sparo il laser insieme a uno che sbuca da una pietra e mi aiuta. E li sconfiggiamo tutti tutti.
Tutti.