martedì 18 agosto 2015

Letture estive per i bambini (25) e per i grandi (10): Quando avevo la tua età - Tutti gli scrittori per bambini sono stati bambini

Qualche giorno fa, ho citato nel post Letture estive per i (più) grandi: Gli anni in tasca  il libro

Quando avevo la tua età




della collana I Delfini Bompiani, pubblicato per la prima volta nel marzo 1999.


L'ho chiesto nuovamente in prestito in biblioteca (è ormai fuori catalogo da anni) e ho passato qualche piacevole ora rileggendo gli episodi d'infanzia narrati da dodici grandi scrittori e illustratori (il sottotitolo recita “Tutti gli scrittori per bambini sono stati bambini”).

Ogni brano autobiografico inizia con la fotografia in bianco e nero del piccolo protagonista e termina con la sua firma. Alcune pagine (quelle scritte da Nicoletta Costa e Mario Gomboli) sono arricchite dai disegni degli autori, affermati illustratori.

Proprio da Le idee del nonno, di Mario Gomboli, è tratto l'incipit che segue:

Ascoltami bene, Mariolino … (il nonno avrebbe continuato a chiamarmi così anche quando avevo superato da un pezzo il metro e ottanta), tu adesso hai dieci anni e andrai a vivere in una grande città (stavo per trasferirmi da Brescia a Milano, mica a New York, ma per il nonno era comunque un bel balzo verso l'ignoto) e ti dimenticherai del tuo nonno (chissà perché gli adulti amano essere sempre drammatici con i bambini)...e forse non ci vedremo più (il nonno visse altri vent'anni, durante i quali non mancammo di rivederci spessissimo: quando se n'è andato stava per girare la boa del secolo). Allora voglio parlarti come se tu fossi più grande (avete notato come gli adulti facciano ai bambini solo discorsi da bamboccioni o da adulti, e mai perfettamente calibrati sulla loro età?): ti parlerò delle idee.
Le idee sono come i bruscolini che volano nell'aria: non li vedi, non sai che ci sono finché un raggio di sole non li fa risplendere (il nonno non sapeva di essere un poeta, non se ne accorgeva: usava immagini bellissime – che ancora oggi mi tornano in mente nei momenti più strani – solo per chiarire un concetto o rinforzare una tesi, senza enfasi. Quella la riservava alle sue “idee”). Allora ti accorgi che sono sempre stati lì, intorno a te, li hai respirati e annusati e ti hanno fatto solletico al naso e venire la tosse... ma finché non arriva la lama di luce, non ti sei neanche posto il problema che ci fossero.”


 
Francesco Altan, Teresa Buongiorno, Nicoletta Costa, Mario Gomboli, Vivian Lamarque, Dacia Maraini, Mino Milani, Bianca Pitzorno, Roberto Piumini, Guido Quarzo, Beatrice Solinas Donghi, Donatella Ziliotto: dodici fra i più celebri autori e illustratori italiani raccontano la loro infanzia. Storie di guerra e storie di scuola, amicizie con gli animali, legami indimenticabili, conflitti con altri bambini: ogni infanzia è un mondo a parte, ma tutte hanno qualcosa in comune.