lunedì 4 luglio 2016

Io potrei essere tutto: Se fossi albero







Dal nostro libro, Io potrei essere tutto, alcune poesie ispirate da Se fossi albero, di Giusi Quarenghi, Topipittori




SE FOSSI ALBERO

Se fossi albero

allungherei le radici

nella terra come mani

in un sacco di oro zecchino

Pianterei i rami nel cielo

per confondere le farfalle

Guarderei il vento in faccia e

gli farei lo sgambetto

Se fossi albero

avrei calzoni di legno

con le tane nelle tasche, qui

uno scoiattolo con una spanna

di coda, qui tre uova di gufo

da covare, in quest’altra

un nido di picchio, qualcuno

che mi fa solletico

ogni tanto



Giusi Quarenghi, E sulle case il cielo, Topipittori




Se fossi albero 
darei i rami alla luce
farei brillare la corteccia
consolerei i bambini
dandogli un pezzettino di corteccia
e le mie radice sporgenti 
farebbero delle sedie 
e le mie cose pendenti
farebbero felici i bambini?

Francesca





Se fossi albero
osserverei gli uccelli
da mattina a sera.
Perderei le foglie in autunno,
accarezzerei i fiori in primavera.
Mangerei acqua quando piove,
socializzerei con altri alberi e piante.
Se fossi albero
prenderei il vento sugli occhi e sui rami.
Prenderei il sole tutto il giorno
e starei vicino alla mamma.

Gabriele B.






Se fossi albero
osserverei il cielo
e mi chiederei quando spunterà il sole
e avrei potuto vedere uccelli
e avrei capito perché starnazzano.
Se fossi albero
avrei delle foglie di mille colori
giallo, verde, blu, marrone
e altri colori

Filippo