giovedì 30 ottobre 2014

Guglielmo e Marta



L’altro giorno ho letto ai bambini un albo che tenevo nella borsa dei libri da almeno un mese:

Guglielmo e Marta



 di Petr Horáček, Phaidon


storia tenerissima di due vermetti che vivono uno alla sinistra, l’altro alla destra di un albero (notare la perfetta simmetria del disegno!).



Un giorno si ritrovano a tu per tu all’interno di una pera,



litigano, di aggrovigliano e così legati sono costretti a dividersi tutto, finché un grosso uccello becca loro le code e li divide.




Sarà solo nel momento in cui si ritroveranno finalmente staccati che scopriranno di voler continuare a condividere ogni cosa, a cominciare dalla torta nuziale.




Ah, l'amour!





 E vissero felici e contenti…





Come incomincia:

“Guglielmo si sentiva solo. Viveva nel prato a sinistra dell’albero.
Anche Marta si sentiva sola. Viveva nel prato a destra dell’albero.
Un giorno una grossa pera succosa cadde per terra.
Guglielmo voleva mangiare la pera.
Anche Marta voleva mangiare la pera.
Guglielmo mordicchiò da sinistra.
Marta mordicchiò da destra.
Mordicchiarono e mordicchiarono.
Ed è così che si incontrarono.”

HORÁČEK P., Guglielmo e Marta, Phaidon