sabato 19 settembre 2015

Filastrocche dell'alfabeto




O

Toc toc!

Coo coo
coccodè
ecco il gallo che fa per me.

Ho aspettato
Tutto il giorno.

Toc toc!

Corro, corro,
non ti aprivo se eri un pollo.



R

L’arrabbiato ringhia,
il russatore russa,
il re regna,
il roditore rode,
l’arancia rotola.
Questa è la realtà.

Ma se l’arrabbiato rode,
il re rotola,
il russatore ringhia,
il roditore regna
e l’arancia russa,
ecco, adesso questa è una storia!



T

Non teme la frusta
il tremendo tigrotto
e lo spettacolo viene interrotto.

Il domatore
è impaurito e tremante,
la tigre conta con voce tonante.

Al tre, il poveretto
è tutto legato,
al tredici grida inforchettato,
al trenta la tigre,
già sfamata,
sotto il tendone
s’è addormentata.

Jo Hoestland, Filastrocche dell’alfabeto, Mottajunior