mercoledì 16 settembre 2015

La scuola che fa bene, ovvero Corso di carte decorate (1^ parte - Le carte pettinate)



La scuola che fa bene è la scuola che produce competenze, che fa cose buone, ma è soprattutto la scuola che fa (stare) bene, migliorando la qualità della vita delle persone, grandi e piccole, che la abitano.

Per noi adulti, ieri, la scuola che fa bene si è concretizzata in un corso che, valorizzando le grandi competenze di Francesca, la collega insegnante di educazione artistica alla scuola secondaria di primo grado di Carimate, ha messo insieme maestre e professoresse, accomunate da un identico desiderio: imparare insieme divertendosi.


Per creare le carte decorate sono stati necessari:

una prof competente, generosa e accogliente;
un ambiente adatto;
una ventina di insegnanti di ogni ambito disciplinare, desiderose di mettersi in gioco, per imparare qualcosa di nuovo, non necessariamente attinente alla propria “materia”;
colori a tempera mescolati con maestria a colla da tappezzeria;
pettinini realizzati ritagliando cartoncini rigidi;
tre ore rubate a un pomeriggio grigio.







La partenza è timida: si seguono esattamente le indicazioni











Poi la creatività, l’estro e il senso di libertà prendono il sopravvento

 












Si prova a spatolare usando il lato piatto del cartoncino










poi si uniscono entrambe le tecniche











Si decora anche la carta di giornale





Alcune carte ci chiamano con la loro bellezza









E quando i fogli sono asciutti







si tagliano (10 x 15)







e si realizzano i libretti





 Perchè noi mica siamo state a pettinar le bambole...ma la carta sì! :)



P.s.

E, nei prossimi giorni, vi mostrerò cos'ho fatto con i ritagli