mercoledì 19 febbraio 2014

F come Filiberto (e la foca)


 
Il pinguino Filiberto sfreccia in volo a tutta velocità. Un vecchio gabbiano, indignato, gli ricorda che i pinguini non volano e il piccolo, disorientato, cade a terra. Fortunatamente una foca gli rammenta tutto ciò in cui è davvero bravo; Filiberto si rincuora e ringrazia la sua nuova amica che…vola via. Ma se la foca può volare, allora anche il pinguino potrà raggiungerla in volo!

Come incomincia:


“E’ una bella mattina e Filiberto batte le piccole ali a più non posso, volando nel cielo blu.

Va così di fretta che non si accorge nemmeno di aver superato un vecchio gabbiano.

Un fischio acuto lo fa voltare all’improvviso. –Ehi, maleducato!- gli grida l’uccello. –Come ti permetti di sorpassare me, un gabbiano?

-Scusa, ma… perché no?- domanda Filiberto, senza fermarsi.

-Perché sei un pinguino, scioccone, e i pinguini non volano!

-Stai scherzando?!- esclama Filiberto stupito.”

 
RUHMANN K. – SIEGENTHALER R., Nonostante tutto... Filiberto vola!, Nord-Sud Edizioni













 

Questo libro non è certo una novità, anzi: la mia copia è tutta rovinata, segno di molteplici letture per figli e alunni dai 3 agli 8 anni. Eppure, quando voglio parlare ai bambini della fiducia in se stessi, della capacità di seguire con forza, determinazione e passione le proprie aspirazioni e i propri sogni, Filiberto torna sempre a farmi compagnia e ad aiutarmi. Ed è un passaggio molto naturale quello tra ciò che sa fare il piccolo pinguino e le innumerevoli cose che un bambino di soli 6 anni sa già fare. I nostri elenchi si sono fermati dopo due pagine solo perché eravamo stanchi di scrivere!