sabato 20 dicembre 2014

Appena l'aria






Appena l’aria
è più fredda e più bianca
e le dita sanno di mandarino
io comincio ad aspettare
la mia Nottedinatale

Ma la Nottedinatale
si è seduta sopra il tetto      
                Non ci sto nelle tue tasche
sta soffiando dal camino
                Fammi posto, apri il cuore

Giusi Quarenghi, E sulle case il cielo, Topipittori