martedì 2 dicembre 2014

Nomi comuni, articoli e apostrofi: verifichiamo...



Anche dove si cercano i modi più piacevoli e creativi per permettere ai bambini di apprendere efficacemente, arriva il momento della verifica. Cerco sempre di costruire questi strumenti in maniera personale, tarando la difficoltà a seconda del percorso svolto e dei bambini che ho di fronte: certo non è possibile pensare ad una verifica personalizzata per ogni bambino, ma posso almeno tentare di realizzarne una che segua e si adatti al lavoro svolto in classe, senza che siano i bambini a doversi adattare a richieste preconfezionate.

Ho cominciato realizzando una tabella in cui inserire nomi comuni di cosa, di animale e di persona: le parole chiave erano scritte nell’indicazione di lavoro, in modo da supportare anche i bambini che mostrano ancora difficoltà evidenti nell’ortografia.








La seconda indicazione di lavoro chiedeva invece di riscrivere i nomi preceduti dall’articolo determinativo corretto: un modo rapido ed efficace sia per verificarne la conoscenza, sia per testare la capacità di utilizzo dell’apostrofo.










La terza chiedeva di trasformare articoli e nomi da singolari a plurali: qualche bambino qui ha avuto bisogno di una spiegazione individualizzata, e mi sono accorta che l’uso corretto dell’articolo gli non è affatto scontato.
 







Ho pensato poi al Saltinmente finale per evitare che i primi a completare il lavoro si annoiassero in attesa dei compagni: il tempo minimo di svolgimento di tutta l’attività è stato intorno ai 40 minuti, ho dato lo stop dopo un’ora dall’inizio.