sabato 4 giugno 2016

Come un cielo fosco e nuvoloso / pieno di movimento nascosto






Si chiama tempesta
e ora passa di qua.
Un’acqua volante
benedetta, un po’ sgarbata
un po’ esagerata.
Si rovescia sul mare
che non protesta
(spalancato accoglie)
crivellato di gocce.
E di là intanto
dal lato opposto al mare
piove un raggiare del sole
in trinità larga e scomposta.
Passerà questa umida Dea
sta passando di già.
Con movimento nascosto
giugno bello di nuovo si innesta.

Mariangela Gualtieri, Le giovani parole, Einaudi