sabato 18 luglio 2015

Estate in poesia 2: Giorni che si stampano come piedi








Giorni che si stampano come piedi
sulla sabbia, come baci sulla guancia
fanno schiocchi sonori.
Li tiri fuori quando vuoi,
non li dimentichi perché non puoi.

Silvia Vecchini, Poesie della notte, del giorno, di ogni cosa intorno, Topipittori