lunedì 10 ottobre 2016

Atlante dei popoli immaginari


Wainstan 
Sudan



In primavera si fanno un vestito con i fiori e vanno a spaventare gli animali. In autunno si fanno i tatuaggi che durano solamente fino all’inverno, quando si mettono degli anelli al collo e li tengono fino all’estate. Poi si fanno una corona di piume, fiori e si mettono delle piume vicino agli occhi, che cambiano ogni mese. Il 21 e il 22 agosto preparano dei cibi speciali per la festa dei giovani, che devono assaggiare cavallette, budini di fango, scarafaggi e formiche. Se rubano, vengono puniti con frustate. Il 25 ottobre festeggiano la morte delle piante. Il 18 marzo festeggiano la loro rinascita. Ogni mese inventano una nuova parola e la scrivono su un pezzo di legno per ricordarsela a memoria. Gli antichi Wainstan provenivano dall’Australia.




Urdi 
Africa

 

Ballano, fanno ridere, cantano, inventano barzellette. 
Il loro canto è U CA CA CA URA BAN U CA CA CA URA BANI UCACA CA URA BANI
Mangiano frutta e carne. Aspetto fisico molto grosso e con la lingua fuori. Si vestono con abiti colorati e decorati. Portano sul capo una corona di fiori a forma di onde e si dipingono il viso. Indossano orecchini di piume e acconciano i capelli a forma di bocca.




Shiumy  
Centro America

 

A tredici anni si mettono tante piume di pavone sulla testa e ad ogni festa ballano il tambù e mangiano pesce. 
Il loro canto:
TA TA TU UUUU HOOO TTATA UUUU UUUUA AA HOOOATALA HAAA SASASA LALA HUUUUUUUUU UTATA




Karaio 
Amazzonia

 

Uccidono quelli che hanno compiuto 62 anni perché credono che sia l’età della malattia. Nelle belle stagioni raccolgono delle piume e poi se le mettono come barba e vanno a pescare di sera. Ogni inverno mangiano uccelli, pipistrelli e bevono birra Moretti. Le donne quando si sposano devono cucinare le lenticchie.




Haka 
Amazzonia

 
Portano delle piume sul capo e si tatuano il corpo. Fanno danze per la guerra e per spaventare gli avversari. Mangiano frutti, carne e pesce.
Si riscaldano intorno al fuoco e cacciano in gruppo. Seppelliscono i morti; credono alla vita dopo la morte.





Popolo Colorato 
Portogallo


Si dipingono i capelli di molti colori. Fanno pochi tatuaggi e si mettono dei cappelli in testa.
Hanno i capelli colorati DAN DAN DADANDANDAN
Hanno pochi tatuaggi DAN DAN DADANDANDAN




Makalà 
Brasile

 

Si tingono i capelli di colori diversi, si mettono i piercing in base alla loro età e indossano solo scarpe colorate.






Sterinike 
Finlandia

 

Quando è inverno gli Sterinike fanno una festa per due notti e due giorni travestendosi stranamente con quattro occhi. Quando uccidono gli animali, prendono i loro occhi e le corna e se le mettono sotto i loro veri occhi o al naso. Nelle altre stagioni dormono. Vanno in vacanza in Macedonia e quando fanno qualcosa di sbagliato gli tagliano la testa. I loro cugini abitano in Antartide e si vestono con pelli di orso polare.




Zungabu 
Uzbekistan

 

Ogni autunno quando c’è la luna piena danzano per il loro dio, Uzakinabu. Durante l’inverno ogni tre giorni vanno a caccia e catturano formiche per mangiarle e allevarle. Dopo un anno diventano mammuth.




Kubanes
Nuova Zelanda

 

In autunno fanno dei riti intorno al fuoco e cantano una canzone della loro tradizione. In primavera cacciano di notte in gruppo animali come elefanti. In inverno si mettono intorno al fuoco e suonano. 




Aizuka 
Corea Giappone Cina

 

Ballano usando mani e lingua, mangiano carne di asino e mela.