giovedì 3 ottobre 2013

P come Piccolo blu e piccolo giallo





Un capolavoro della letteratura per l’infanzia: piccolo blu e piccolo giallo si cercano, si trovano, giocano, si divertono, si perdono, si ritrovano, si abbracciano fino ad unirsi e a diventare…

 LIONNI L., Piccolo blu e piccolo giallo, Babalibri



Cosa serve a un libro per essere definito capolavoro?

Forse la capacità di resistere al tempo e alle mode, di parlare un linguaggio universale, di essere comprensibile a ogni lettore; per me, sicuramente, una parte fondamentale la gioca quella semplicità che si ottiene togliendo, fino ad arrivare all’essenziale.

 
Piccolo blu e piccolo giallo risponde sicuramente a tutti questi requisiti. Piace ai piccoli e ai grandi, perché parla di cose essenziali: l’amore, l’amicizia, i legami, unirsi per poi tornare ad essere se stessi…
 



 

 
 
 

 
 
 

 


Continuiamo così a scoprire quello che piace ai bambini, a permettere loro di parlare, scrivere e disegnare di sé, dei propri gusti e delle proprie passioni, valorizzando  l’individualità di ognuno e conoscendo ciò che li rende unici e speciali.