lunedì 11 gennaio 2016

Libri PIPPI: Guarda qua! Un libro per immaginare



Quel che differenzia

Guarda qua!



di Guridi, Coccole Books


da altri libri simili (ad esempio quelli di Keri Smith, apripista del genere), in cui il bambino è chiamato, invitato, a disegnare, colorare, completare le illustrazioni dell’albo, credo sia la presenza del protagonista, un coniglio nero, che introduce le attività del libro e accompagna il lettore nella storia.


Mi piace l’idea di questo coniglio che non corre, si ferma un bel po’ a guardare le piante e i fiori per strada e immaginare che le nuvole siano grandi torte di meringhe. Mi piace che i bambini siano invitati a disegnare la sua enorme ombra al tramonto, la copertina del suo libro preferito, Moby Dick, o le canzoni senza senso che compone.


Quel che mi spiace, però, è non avere un piccolo bimbo a cui leggerlo e a cui farlo disegnare…
 


Come incomincia:

“Quasi tutti conoscono il coniglio bianco, quello che ha molta fretta, che va sempre correndo di qua e di là, senza fermarsi, accompagnato dal tic tac dell’orologio verso il paese delle meraviglie, dove la regina aspetta con impazienza.

Questa non è la storia che troverai qui.

Qui c’è un’altra storia, quella del coniglio nero, un coniglio cicciotto e tranquillo, a cui piace passeggiare e fischiare mentre osserva tutto ciò che lo circonda.

Non ha fretta e ama le cose semplici, gli piace parlare e gli piace ascoltare, ma soprattutto gli piace immaginare e sognare.

Vuoi conoscerlo?

Andiamo…vieni a vedere!

GURIDI, Guarda qua! Un libro per immaginare, Coccolebooks