mercoledì 18 maggio 2016

Insegnare la realtà è insegnare la contemplazione - Laboratorio artistico con Hans Hermans (Leone Nano)








 Le stelle stanno dentro le mele. Dentro un seme ci sta un albero.

 



Dentro il ramo ci sta l'albero .












Il ramo "già", tutto quello che c'è stato prima di noi. 
Ogni ragazzo ha il suo ramo, che però nasce dall'unico tronco










Dobbiamo avere il coraggio di dire delle cose che non si capiscono.
Dipingiamo col colore dell'anno scorso.









Ora ricopriamo col colore di quest'anno.






Sotto il colore di quest'anno, ritroviamo l'albero dell'anno scorso.







Ci sarà anche il nome dell'anno scorso?


 



E sarà lo stesso di quest'anno?




















E ancora:

"Noi siamo l'unico essere vivente che sa dare alle cose un altro significato. Ciò avviene soprattutto nel momento dell'amore, e soprattutto nel momento dell'amore non corrisposto. [...] La vera paura del buio non è non vedere, ma non essere visti. [...] Il vero amore è "ti amo nonostante". La scuola deve insegnare il nonostante. [...] Non ci sono, ma tutte le volte che mi chiami io ci sarò. [...] Il nome è la parte femminile di me, il cognome è la parte maschile. [...] Noi dobbiamo essere il più consapevoli possibile di come funziona l'essere umano...e funziona strano. [...] Il malessere dell'uomo è legato ai tempi. [...] Io non sono nato per renderti felice. [...] Dimenticare è un gioco molto bello. "

Hans Hermans, 17/05/2017