lunedì 7 novembre 2016

A scuola si legge - A che pensi?



Più, e meglio, conosco gli albi illustrati, più mi rendo conto di quanto sia spesso fuorviante la classificazione che si fa della letteratura. Gli albi di qualità non possono essere rinchiusi nell’etichetta “per l’infanzia”: sono semplicemente letteratura e arte.

Riflettevo proprio su questo ripensando all’incontro sulle emozioni tenuto con i ragazzi di 3^ nell’ambito del progetto A scuola si legge: il primo libro a cui ho pensato per loro è stato


A che pensi?
 

di Laurent Moreau, orecchio acerbo








 che avevo già utilizzato anni fa con i miei bambini in prima


















Ed ecco invece come cambiano i pensieri, crescendo: